Eventi Collaterali

Eventi gratuiti esclusivamente su prenotazione – Palazzo delle Poste, sala Colonne

venerdì 25 settembre 2020 ore 18

 TRENTO TRA GUERRA E PACE.

Architettura e telecomunicazioni in una città di frontiera.

Presentazione a cura di La Grande Guerra in Cinque Passi e Trentino History.

La Grande Guerra in Cinque passi nasce da un’idea di Davide Allegri, Andrea Casna e Luigi Carretta. Si tratta di un progetto di Public History con l’obiettivo di divulgare la storia attraverso i social network e condividere passione, esperienze, informazioni, fotografie, filmati e testimonianze sulla tematica della Prima Guerra mondiale.
Trentino History nasce come pagina Instagram da un’idea di Federico Duca con lo scopo di divulgare il Trentino e la sua storia attraverso foto d’epoca e contemporanee. Il tutto viene fatto tramite i moderni mezzi di comunicazione digitale. Il gruppo, futura associazione, è adesso formato da giovani uniti dalla passione di esplorare e raccontare questa terra di confine con l’intento di suscitare interesse e far rivivere le sue storie, eventi e personaggi.

Per prenotarsi: accedere al profilo Eventbrite di Atlas Curae e cliccare sul bottone “Registrati”.

Sabato 26 settembre 2020 ore 17.30

Luoghi: Note sull’oblio

A cura di Adel Jabbar

I luoghi esercitano una funzione fondamentale nella creazione dei legami all’interno degli ambienti in cui si instaurano le relazioni tra le persone e i propri contesti. Gli individui nel trovarsi in una data area di residenza iniziano una interessante esplorazione al fine di comprendere le possibili opportunità e le diverse opzioni disponibili. Ogni luogo rappresenta di fatto uno spazio di incontro e di scambio. Ciò richiede una progettualità che metta al centro la storia e i cambiamenti in atto, al fine di acquisire maggiore consapevolezza riguardo alle varie sfaccettature dei luoghi quali ambienti per coltivare una memoria plurale finalizzata a costruire un senso di appartenenza.

L’intervento si sviluppa in forma di dialogo con l’ausilio di alcune immagini dei luoghi che verranno illustrati durante l’incontro.

Adel Jabbar, sociologo dei processi migratori e comunicazione interculturale. Ha insegnato sociologia delle culture e delle migrazioni all’Università Ca’ Foscari di Venezia e Comunicazione interculturale all’università di Torino. Ha insegnato al corso di perfezionamento “Città e civiltà: nuove frontiere di cittadinanza”; Uni.Parma e al Master interculturale nel campo della salute, del welfare, del lavoro e dell’integrazione, Uni. Modena e Reggio Emilia. Libero docente e collaboratore di istituzioni accademiche nell’ambito della sociologia dell’immigrazione e del pluralismo  culturale e religioso. Curatore della “Rassegna Sguardi verso Nuove Pagine”, scrittura e arte nell’Italia che cambia, della Rassegna di film “Esodo e Confini” e della manifestazione culturale “Intrecci” . Cura per l’Associazione Art di Bolzano le iniziative “Scenari e Itinerari” e “Musiche per Convivere”. Redattore della rivista “Il Cristallo”. Membro del gruppo di lavoro “Arge Alp ; Tradizione, diversità, cambiamento e la capacità di integrazione delle ragioni alpine”. Referente scientifico dell’ufficio bilinguismo della P.A.B Svolge attività di studio, consulenza e formazione per enti locali e organismi di ricerca.

Per prenotarsi: accedere al profilo Eventbrite di Atlas Curae e cliccare sul bottone “Registrati”.

EVENTI PASSATI

Sabato 19 settembre 2020 ore 18

presentazione del libro e firma copie

LA MASCHERA DELLA MORTE ROSSA

e altri racconti di Edgar Allan Poe

di Andrea Oberosler (Bakemono Lab)

Edgar Allan Poe è uno dei padri della narrativa gotica e l’autore trentino Andrea Oberosler gli ha dedicato un volume in cui ha raccolto e illustrato tre dei suoi racconti. Durante la presentazione si parlerà della nascita del libro fino alla sua pubblicazione.

Andrea Oberosler nasce a Trento e disegna da sempre. Il suo percorso artistico e formativo passa prima dall’Istituto d’Arte Alessandro Vittoria per poi portarlo a Firenze dove studia disegno animato presso la Scuola Internazionale di Comics. Da circa dieci anni è tornato a Trento dove lavora come illustratore e animatore freelance per case editrici e privati. È socio dello Studio d’Arte Andromeda, con cui collabora nell’organizzazione di eventi, mostre e workshop. Nel 2019 pubblica i suoi primi albi illustrati: “La leggenda dei Sempreverde” e “La leggenda delle ghirlande” per Risfoglia Editore e “La Maschera della Morte Rossa e altri racconti” per Bakemono Lab. Nel 2019 si aggiudica il premio oro nella sezione editoria dell’Annual, concorso indetto dall’associazione Autori di Immagini.

sabato 19 settembre ore 10.30

presentazione del libro e firma copie

ANIME RIBELLI

Margareta e Dolcino al rogo

di Alessandra Sebastiani (Reverdito Editore)

Quali emozioni ci possono trasmettere le vicende legate all’eresia dolciniana? L’ appassionante vicenda di Dolcino da Novara e Margareta da Trento ha già ispirato diverse opere narrative e teatrali e affascinato molti animi libertari e romantici. In questo romanzo la prospettiva vuol essere quella, più disincantata, di alcuni giovani trentini, immersi nella odierna civiltà occidentale tecnologica, pratica e utilitaristica. Apparentemente spensierati ma anche provati dai dubbi adolescenziali sul senso della vita, tra chat di gruppo, tranci di pizza e amoreggiamenti, cercano una loro verità, con la quale timidamente si identificano.   

Alessandra Sebastiani (Trento). Laureata in Storia, con Lode, presso la facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna, ha insegnato Storia e Letteratura italiana per oltre trent’anni negli istituti superiori di indirizzo tecnico-commerciale e/o linguistico. Ha una figlia e un figlio, ora giovani adulti, e due incantevoli nipotini. Nutre da sempre una grande passione per lo yoga, per la filosofia e per l’antica saggezza orientale. In passato si è avvicinata al buddismo tibetano, pur mantenendo le proprie radici cristiane. Ama la vita attiva all’aria aperta, il naturismo, viaggiare in camper o con altri mezzi. L’importante è vedere e conoscere. Da alcuni anni vive con il compagno nella splendida Valle Incantata, la Valle dei Mocheni, terra di antiche tradizioni.